persino spiderman sarebbe più credibile

Ieri siamo andati al cinema, il mio amico daniel ed io, abbiamo visto Salt con Angelina Jolie. Dico solo che Tom Cruise ha rifiutato la parte perché gli sembrava la solita storia tipo Mission Impossible (almeno così mi ha riferito il mio amico durante il trailer di The Tourist, il film che lui credeva di andare a vedere, ma questa è tutta un’altra storia). In pratica la protagonista Evelyn Salt, è un’agente CIA, e dopo appena dieci minuti, tu capisci che Chuck Norris e MacGyver sono dei perfetti nessuno. Così, con questa premessa, ogni sua azione diventa incredibilmente credibile, perché l’alternativa sarebbe alzarsi e andarsene, ma il cervello registra e impara ad accettare. Quindi se nel finale lei si butta da un elicottero in volo (naturalmente), nelle acque gelide del Potomac, (s)vestita solo di una camicia bianca e dei pantaloni militari, beh, al limite ti stupisci di non vederla volare sui cieli di Washington.
Più tardi improvviso mi è scoppiato un pensiero (è anche vero che per andare al cinema non avevo mangiato), mi sono chiesta, riguardo a tutto ciò che ci propinano come informazione, non è che dopo i primi dieci minuti di assurdità, il nostro cervello se ne debba esser fatto una ragione, e siccome è sempre difficile alzarsi e andarsene, abbia tristemente imparato ad accettare?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...